Detrazione delle spese per badanti e assistenti: quali sono le agevolazioni fiscali?

una coppia di persone che hanno diritto alla detrazione fiscale delle spese per la badante

La vita media in Italia è sempre più lunga. Aumenta la popolazione anziana e diventano più numerosi i casi di persone non autosufficienti , che necessitano di supporto h24 da parte di un assistente alla persona. Per venire incontro alle famiglie che devono affrontare le spese di assistenza domiciliare , lo Stato dà la possibilità di accedere ad alcune agevolazioni fiscali in occasione della dichiarazione dei redditi. Vediamo quindi come funziona la detrazione delle spese per chi assume badanti e assistenti sanitari.

Come funziona la detrazione delle spese per badanti e assistenti?

Le detrazioni fiscali per gli anziani che hanno bisogno in modo costante di assistenza a domicilio sono previste e regolamentate per legge (DPR 22 dicembre 1986 n. 917). La normativa stabilisce che puoi beneficiare delle agevolazioni per le spese sostenute per te stesso o per un tuo familiare , anche se fiscalmente non è a carico tuo.

Le agevolazioni si articolano in due tipologie:

  • per le spese di assistenza sanitaria domiciliare è prevista la detrazione Irpef al 19% ,
  • se assumi una persona nel ruolo di badante , puoi portare in deduzione dal tuo reddito i contributi versati.

Quali sono le condizioni per accedere ai vantaggi fiscali?

Le agevolazioni sono concesse agli anziani non autosufficienti. La non autosufficienza deve essere certificata dal medico e si definisce come l’ impossibilità di svolgere in autonomia almeno una delle così dette ADL Activities of Daily Living.

Sono le normali attività della vita quotidiana , vale a dire:

  • bere e mangiare,
  • vestirsi e svestirsi,
  • mantenere l’igiene personale,
  • deambulare.

Per poter accedere alle agevolazioni fiscali, il tuo reddito complessivonon deve superare i 40.000 euro. Le spese di assistenza sanitaria possono essere portate in detrazione fino a un importo massimo di 2.100 euro , mentre i contributi previdenziali e assistenziali per badanti e assistenti sono deducibili fino a 1.549,37 euro.

Naturalmente quando fai la dichiarazione dei redditi , devi presentare tutta la documentazione che dimostri le spese che hai sostenuto.

Come possiamo aiutarti?

In GrandaCare offriamo assistenza domiciliare agli anziani, ai malati e alle persone con disabilità. Gli operatori socio sanitari, gli infermieri e gli assistenti che fanno parte del nostro team sono tutti professionisti qualificati e ti assicurano un aiuto concreto sia per interventi occasionali sia in modo continuativo. Inoltre – ci sembra importante sottolinearlo nell’ambito di questo articolo – i nostri servizi sono regolarmente fatturati , così che tu possa accedere alle agevolazioni fiscali che ti spettano.

La sede di GrandaCare è a Savigliano, in provincia di Cuneo, e operiamo su tutto il territorio cuneese e torinese. Siamo disponibili h24, 7 giorni su 7, tutto l’anno.

Per avere informazioni o richiedere assistenza, contattaci.

Chiama ora