Cosa deve fare una badante in casa? Ecco quali sono i suoi incarichi

una badante nella casa della persona che assiste

Quali sono le mansioni di una badante? In cosa si differenziano dalle mansioni di una colf? Sono dubbi frequenti per tutte quelle persone che hanno in famiglia un parente anziano o malato o disabile e desiderano garantirgli il maggior benessere possibile. In questo articolo quindi facciamo un po’ di chiarezza e vediamo cosa deve fare una badante in casa.

Quali sono i compiti della badante?

La badante è una figura che assiste le persone non autosufficienti o parzialmente autosufficienti per svolgere le attività di tutti i giorni, a casa o fuori casa. Nel caso in cui l’assistito abbia bisogno di supporto costante, ci sarà bisogno di una badante convivente.

Ecco nel dettaglio di cosa si occupa una badante:
• fare la spesa, preparare i pasti e servirli agli orari concordati,
• sbrigare le faccende domestiche per mantenere la casa pulita e ordinata,
• occuparsi della movimentazione e deambulazione, nel caso in cui la persona assistita sia costretta a letto o in sedia a rotelle o abbia difficoltà motorie,
• accompagnare la persona nelle uscite e commissioni quotidiane,
• curare la salute e l’igiene personale,
• verificare che la persona segua le terapie prescritte dal medico,
• occuparsi della sfera relazionale e tenere compagnia alla persona assistita.

È facile capire che i compiti della badante possono cambiare in base alle condizioni di salute della persona che assiste. Per questo motivo è sempre consigliabile indicare le mansioni in modo chiaro nel contratto di collaborazione.

Qual è la differenza tra colf e badante?

Capita spesso che ci sia confusione tra queste due figure professionali.

La prima differenza tra colf e badante risiede nei destinatari del loro lavoro. In genere la badante assiste una sola persona, invece la colf supporta tutta la famiglia.

Inoltre, cambiano le mansioni delle due figure. Questo perché la badante è una figura di assistenza alla persona, mentre la colf si occupa di gestire la casa e in particolare di curare l’ordine e la pulizia.

La famiglia che assume una colf può anche concordare alcuni incarichi ulteriori:
• preparare i pasti,
• occuparsi degli animali domestici,
• occuparsi delle piante.

Che requisiti deve avere una badante?

Una badante svolge un lavoro molto impegnativo, sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista psicologico. Quindi senza dubbio è consigliabile assumere qualcuno con una buona resistenza fisica ed emotiva. E possibilmente qualcuno che abbia un’esperienza consolidata nell’assistenza alle persone anziane o malate, o a persone con disabilità.

Per quanto riguarda le competenze, a una badante non è richiesta una particolare formazione, né sono richieste conoscenze medico-sanitarie. Tuttavia sarebbe meglio che avesse una buona preparazione sui principi di sicurezza domestica e anche competenze di primo soccorso, così da saper agire con prontezza in caso di emergenza.

Come si può intuire, non è sempre facile distinguere una badante preparata, che possieda realmente tutti questi requisiti, da qualcuno improvvisato.

Scegli l’affidabilità di GrandaCare

Gli operatori GrandaCare per l’assistenza a domicilio sono professionisti qualificati. Si occupano con grande competenza e serietà di persone anziane, malate o con disabilità psicofisiche, tutelando sempre la dignità dei loro assistiti e impegnandosi per migliorare concretamente la qualità della loro vita.

Con nostri i servizi siamo disponibili h24 tutti i giorni dell’anno e operiamo in tutto il territorio torinese e cuneese. Se pensi che potresti aver bisogno di una badante, non esitare a contattarci. Saremo felici di darti tutte le risposte di cui hai bisogno.

Chiama ora